lunedì 14 ottobre 2013

I SEMI SONO DEI BAMBINI..


“Cosa posso darti in cambio?”
Anche ieri la giornata a Bassano con “frequenze sostenibili”, ha portato tanta gente incuriosita dalla varietà di colori, che la mostra itinerante offre.
40 e oltre varietà di fagioli, non ho ancora capito quante varietà di grano ed altrettante di mais.. ovvio che si parla di biodiversità, quella che non siamo certo abituati a vedere sugli scaffali.
Anche al supermercato ci stanno abituando all'omologazione: omologati i semi è facile abituare anche la gente a questa malsana idea; ma l'Uomo, come essere senziente, quando capirà che è Divino e come tale non ha bisogno di assoggettarsi al volere del Re che ormai è “nudo”?
E lo hanno dimostrato le tante anime ieri che alla richiesta “vendete semi?” la risposta è stata negativa “noi i semi non li vendiamo, ma li scambiamo o li doniamo a chi vuole diventare un custode” “scambiare? ma io non ho semi da dare!” “allora porta quello che hai” “allora ti porto in cambio dei soldi” “no, i soldi non sono il mezzo di scambio, pensa a qualcos'altro”.

Allora adesso vi racconto di una Principessa che per avere dei semi, ha tirato fuori una manciata di soldini di rame.. I soldi non sono proprio il mezzo, per lo scambio ci vuole altro... Torna dopo 2 minuti con in mano un pezzo di zucca “ecco questo è uno scambio!”
“guarda (mi dice) che questa zucca buona ha anche dei bellissimi semi, che potrai tenerti”
“certo, li terrò e questa zucca la chiamerò la zucca delle Principesse, poco importa se ha un altro nome se normalmente è chiamata con un nome diverso. Da ieri quella zucca che porta con se dei semi “veri” e che è stata scambiata da una bambina di 7-8 anni in cambio di diverse varietà di fiori, avrà il nome che più si addice ad una bambina: Principessa..
La cosa si fa interessante quando, capito il meccanismo dello scambio (che deve esserle piaciuto particolarmente), chiama alcune amiche e dice loro che in cambio di frutti , avremmo regalato loro dei semi. Le Principesse arrivano con le manine cariche di melograni, frutto dal gusto Divino (solo la natura può donarci gusti cosi sublimi), pronte a ricevere in cambio alcuni semi di fiori.
Un genitore attento chiede “ma dove li seminerai?”
“so io dove perchè ho un posto segreto”.

Ai bambini dobbiamo solo dare delle indicazioni, loro sanno già come e cosa fare; se pensiamo che fare i genitori sia insegnare ai bambini, allora non sappiamo che un bambino è come gli Dei ai quali non ci si rivolge con insegnamenti ma con domande: se chiedi ad un bambino “hai un posto dove piantare questo seme? Il bambino spesso ti risponde “sii, ho proprio un bel posto”. Spesso chiedendo ad un adulto “hai posto per seminare questo seme?” la risposta è “no, non ho più posto”.
Cosa cambia dalla visione di un bambino alla visione di un adulto? Perchè un bambino ha “proprio un bel posto” dove mettere un seme, ed un adulto “non ho posto” ?
Semplicemente perchè i nostri Dei non hanno ancora sviluppato la forma definita di spazio, per loro non ci sono confini, per loro è sempre semplice fare le cose, per loro è bello fare le cose.. giustamente non a caso sono gli Dei.
Tutto per loro è bello e gioioso, giocoso e semplicemente bello, per noi che abbiamo i paletti in testa (non devi fare, non devi dire, non puoi..) la cosa è molto più complicata e quindi qualche volta se risvegliassimo il Bambino che è in noi, ci accorgeremo di com'è straordinaria la vita, di quanto è semplice gioire.

E quando è un bambino che ti dona qualcosa, allora si che sono certa che non è “solo un Bambino” ma un essere superiore arrivato dal cielo, ad insegnarci come amare ad insegnarci come gioire: ad un bambino non devi insegnare ad essere felice perchè lo è già.
Gli adulti fanno dei corsi per essere felici.. Allora tornando ai semi è vero che i semi non sono dei governi... i semi non sono neppure delle multinazionali sementiere.. i semi non sono neppure dei contadini..
I semi sono dei bambini.

Aspettiamo allora tanti bambini il 24 novembre a Feltre per l'appuntamento autunnale di “Chiamata a raccolto” e dite loro che per l'occasione possono portare anche i genitori.

mercoledì 9 ottobre 2013

I PROSSIMI APPUNTAMENTI

Un grazie di cuore a tutte e tutti coloro che hanno partecipato alla riuscitissima giornata dedicata soprattutto ai cereali e ai piselli antichi, che si è svolta domenica scorsa a Farra di Feltre..
Molto interessante il confronto su tecniche di coltivazione, di conservazione e di trasformazione.
I piselli antichi che abbiamo coltivato e distribuito
sono: 
il pisello Lavadino, il Principe Umberto, il pisello della valsugana, il Biso Negro, il pisello fava. Molto interesse ha suscitato anche la Roveja.
Il pisello è un legume sicuramente interessante da coltivare soprattutto nella nostra zona. Ottimi i risultati (in quantità e qualità) ottenuti in questo 2013
I cereali antichi non li scopriamo certo noi.. anzi.. già molte le realtà a livello nazionale che stanno costruento delle vere e proprie filiere basate sui molti cereali antichi coltivati in modo sano e sosenibile
Molto interessante, nella nostra zona, il sempre
maggior numero di persona che coltivano i cereali (senza supporto di macchinari..trebbie ecc..) per poi farsi il pane in casa Cereali e panificazione che consente di avere un pane "mangiabile" anche da tanti bambini (e non solo) che non riescono invece a mangiare il pane bianco "industriale" Un qualcosa che dovrebbe farci riflettere non poco

MA GLI APPUNTAMENTI DEL GRUPPO COLTIVARE CONDIVIDENDO NON SI FERMANO QUI..ANZI.. A BREVE ABBIAMO UN CALENDARIO MOLTO RICCO...

Ad iniziare da domenica prossima 13 ottobre..
Domenica in cui il Gruppo si sdoppia..dato che saremo presenti sia a Vidor che a Bassano
..a Bassano c'è frequenze sostenibili e saremo presenti con un banchetto condiviso con altre belle e interessanti realtà locali quali;
.. gli AGRINCOLTI (un gruppo di circa 60 giovani bassanesi che hanno a cuore biodiversità, agricoltura biologica, il condividere e costruire assieme..molto belli i loro orti ricchi di varietà antiche coltivati in modo sano e sostenibile)
 e ADOTTA UN TERAZZAMENTO.. un gruppo che si sta dedicando al recupero e alla coltivazione dei famosi terrazzamenti di valstagna (VI) Di recentemente hanno festeggiato il centesimo terrazzamento adottato
La giornata bassanese dedicata alla sostenibilità avrà inizio alle ore 9 e terminaerà alle 18, si svolgerà in Piazza della libertà e coinvolgerà tantissime realtà locali ...

Sempre domenica 13 ottobre a Vidor c'è invece un interessante convegno dedicato alla questione FITOFARMACI molto sentita in quell'area monopolizzata dalla coltivazione del prosecco. Noi parleremo del nostro guardare a un agricoltura priva di pesticidi, basata sulla biodiversità e ripettosa di ambiente, salute, territorio..

 Ma non finisce qui..
infatti LUNEDI' 14 OTTOBRE (ma anche lunedì 21 ottobre)..dalle ore 21,00 vi aspettiamo presso il CENTRO GIOVANI A FARRA DI FELTRE per parlare e costruire assieme le attività del Gruppo Coltivare Condividendo.. CHE RICORDIAMO.. E' APERTO A TUTTI.. CHIUNQUE PUO' FARVI PARTE..SENZA DOVER SOTTOSCRIVERE TESSERE, PAGARE QUALCOSA..O VINCOLLARSI IN ALCUN MODO
..Speriamo che in molti ci aiutino a costruire CHIAMATA A RACCOLTO che si svolgerà a Feltre domenica 24 novembre e che richiamerà ai piedi delle dolomiti moltissimi "salvatori di semi" e realtà che credono nella biodiversità, nel coltivare senza chimica, rispettando ambiente e salute..in relazione con gli altri

Ricordiamo inoltre che domenica 20 ottobre saremo in piazza delle Erbe a Padova.. dal primo pomeriggio ci saranno una serie di gruppi e associazioni che esporranno le loro sementi e proporranno uno scambio di semi...

DA SEGNARE IN AGENDA LA DATA DI
DOMENICA 24 NOVEMBRE,,
VI ASPETTIAMO A FELTRE PER
CHIAMATA A RACCOLTO..(in spazio coperto e riscaldato)
Giornata di mostra e scambio sementi antiche..ma dedicata anche ad agricoltura biologica, auto produzione, sostenibilità, tutela di territorio e ambiente..
Siamo ben felici di offrire spazio a salvatori di sementi (che vorranno venire a esporre e scambiare i loro semi) o realtà che condividono lo spirito della giornata
VI ASPETTIAMO !!!!!

mercoledì 2 ottobre 2013

a OTTOBRE.. SI SEMINA..


OTTOBRE..MESE DI SEMINE.. 
giornata di scambio sementi antiche di PISELLI e CEREALI a Farra di Feltre (domenica 6 ottobre)

Ebbene si..si semina anche a ottobre.. si affidano sementi alla terra affinchè le protegga durante il freddo inverno e consenta loro di germogliare ai primi sussurri di primavera

Si seminano insalate, radicchi ma soprattutto piselli e cereali antichi. Coltivazioni che in questo 2013 ci hanno dato delle gran belle soddisfazioni
E dato che una delle prerogative del Gruppo Coltivare Condividendo è quella di far conoscere e diffondere le sementi antiche e di stimolare l'auto produzione.. abbiamo deciso di organizzare una serie di giornate ad hoc

La prima si terrà domenica 6 ottobre presso il centro giovani a Farra di Feltre (e non più a Pren presso i Magazzini Prensili, come annunciato in precedenza)
Il tutto avrà inizio alle ore 14,30 e si protrarrà per l'intero
pomeriggio. Un occasioni per presentare e far conoscere delle interessantissime varietà di piselli antichi come ad es. “il Principe Umbrerto”, il“Lavadino”, il “biso negro”, il “pisello della valsugana” ma anche il “Pisello fava” la “Roveja” e molti altri
Varietà molto interessanti e diverse tra di loro, che riteniamo sia bene popolino i nostri campi ed orti, sia per arricchire la nostra dieta che la fertilità del suolo
Molti interessanti anche le varie insalate (in primis l' insalata delle dolomiti già molto conosciuta ed apprezzata) che si seminano a fine ottobre e si raccolgono da febbraio

Molto adatte per una coltivazione familiare sana, sostenibile e basata sulla biodiversità

Un'importanza sempre maggiore la rivestono anche i cereali antichi. Dalla segale, all'orzo, dal farro al monococco, dal grano all'avena.Varietà antiche che anche nella nostra zona stanno suscitando l'interesse di molte famiglie e auto produttori che hanno intrapreso un cammino di coltivazione, trasformazione e panificazione familiare. Coltivarsi i cereali antichi senza l'uso di chimica di sintesi, per poi macinarli con piccoli mulini e fare dell'ottimo pane sta diventando un
qualcosa di molto diffuso anche nella nostra provincia
Grazie a una serie di contatti con varie associazioni, gruppi e realtà di varie regioni d'Italia, siamo riusciti a portare in zona e a sperimentare diverse varietà di cereali. Speriamo di riuscire a coinvolgere altre persona per proseguire questa sperimentazione e coltivazione in loco

Oltre a domenica 6 ottobre abbiamo già fissato anche altre date per trovarci, condividere sementi ma soprattutto informazioni, saperi, conoscenze relative ai semi antichi, alle tecniche di coltivazione e conservazione.
Lunedì 14 ottobre e lunedì 21 ottobre sempre presso il centro giovani a Farra di Feltre presenteremo le attività svolte e i progetti del gruppo coltivare condividendo, in primis l'importante appuntamento del 24 novembre con CHIAMATA A RACCOLTO la giornata di mostra e scambio di sementi antiche che porterà a Feltre tanti gruppi da tutta Italia. Ovviamente il gruppo è aperto a tutti e chiunque volesse partecipare alle attività del gruppo sia aiutarci nell'organizzazione di chiamata a raccolto è ben gradito !!!

di seguito il video girato nell'orto di Lolo ricco di Piselli antichi e cereali antichi