martedì 29 marzo 2016

AIUTATECI A SALVARE LA BIODIVERSITA' COLTIVATA

AIUTATECI A SALVARE LA BIODIVERSITA' COLTIVATA

Ormai ci siamo.. fra poco più di un mese campi ed orti saranno per lo più seminati e la nostra speranza è che in molti di essi abbiano trovato posto sementi e piantine di varietà riproducibili, antiche, locali e tipiche.
E' solo con la coltivazione che queste varietà, che hanno sfamato i nostri avi, hanno la possibilità di
essere tramandati di generazione e generazione, di continuare una pratica che ha caratterizzato per secoli la nostra agricolutura
Varietà che hanno la straordinaria capacità di adattarsi (nei limiti del possibile e terreni, climi, variabilità climatiche)

La speranza è che, oltre alla coltivazione, prenda sempre più piede anche un metodologia, una pratica che è sempre più importante.. fondamentale.. per fare in modo che questa nostra biodiversità sia basata su semi sani, resistenti, geneticamente validi, produttivi e non minacciati da erosioni, virosi e
problematiche varie. Tutto cio' è possibile grazie a una corretta e precisa SELEZIONE di MIGLIORAMENTO GENETICO PARTECIPATIVO.

Grazie al supporto e all'aiuto di importanti genetisti (tra tutti Salvatore Ceccarelli), di tecnici, esperti (anche di coltivazione) e di realtà, enti ed associazioni (in primis il Crea di Bergamo..ma non solo), abbiamo deciso di avviare una serie di progetti sia di riproduzione che di selezione riguardanti le antiche varietà di MAIS, FAGIOLI e CEREALI
Progetti che hanno suscitato l'interesse e la voglia di adesione e partecipazione di molti coltivatori locali (agricoltori professionisti e non).
Crediamo che cio' sia molto importante dato che denota una spiccata sensibilità da parte di chi crede in un coltivare sano, sostenibile e biodiverso

Dopo l'interessante incontro tenutosi a Villa Patt a Sedico il 20 marzo scorso, che ha visto una buona e attenta partecipazione.. ora è giunto il momento di partire coi progetti!!!!

PROGETTO CEREALI
I cereali sono stati seminati lo scorso autunno e in questo periodo, dopo un inverno non certo favorevole, è il momento di proseguire con la rilevazione dei dati relativi alle varie parcelle. Il progetto ha visto una ottima partecipazione sia di auto produttori, che di scuole (dalle scuole agrarie di San Michele all'Adige-TN- a quella di Thiene-VI, alla scuola media di Cesiomaggiore, alla primaria di Soranzen, a quella dell'infanzia di Tomo ecc..). Il
campo catalogo, che quest'anno è stato fatto a San Gregorio nelle Alpi ha un estensione di circa 5000metri, mentre gli altri, sparsi tra bellunese, feltrino, trentino, Carnia e resto del triveneto hanno parcelle piu' ampie rispetto agli scorsi anni

CHIEDIAMO A TUTTI COLORO CHE STANNO COLTIVANDO I CEREALI DI INVIARCI UNA MAIL RACCONTANDOCI DELLA SITUAZIONE DELLE LORO PARCELLE.. SPECIFICANDO VARIETÀ ED ESTENSIONE DELLE STESSE E SE NECESSITANO O MENO DI AIUTO PER LA TREBBIATURA 

PROGETTO FAGIOLI e PROGETTO MAIS
I progetti (chi partecipa puo' farli entrambi o solo uno di essi) hanno lo scopo di promuovere una selezione in campo di varietà locali di fagiolo e mais, con lo scopo di ottenere un buon seme.. sano, produttivo, resistente e capace di adattarsi alle tipicità del luogo (clima, terreno ecc..) 
Ogni progetto prevede due livelli:

- progetto di riproduzione per aumentare la quantità di sementi della varietà meno diffuse e noti, facendo una prima selezione in campo seguendo i dettami tecnico scientifici dati dagli esperti che ci seguono e supportano
- progetto di miglioramento genetico partecipativo Per migliorare anche geneticamente soprattutto quelle varietà più note e diffuse (bonel, gialet, balla rossa, riga d'oro..) Progetto che richiede una maggior precisione e metodologie più stringenti (es una fagiolo ogni tutore, numero minimo di piante coltivate pari a 100)
Chiediamo a tutti coloro che sono interessati a partecipare al progetto di selezione migliorativa di contattarci, mandandoci una mail nella quale specificano:
- DATI DEL COLTIVATORE E CONTATTI (nome, cognome, indirizzo mail e telefono)
- LOCALITÀ DI COLTIVAZIONE 
- se desiderano partecipare al progetto RIPRODUZIONE o a quello SELEZIONE
- CHE VARIETÀ desiderano coltivare e se HANNO GIA' SEMI LORO CHE DESIDERANO COLTIVARE E SELEZIONARE ADEGUATAMENTE

Per informazioni relative alle procedure e metodologie di coltivazione e selezione dei diversi progetti si puo' contattare il Gruppo Coltivare Condividendo o farsi un idea leggendo il post  "progetto MIGLIORAMENTO GENETICO PARTECIPATIVO DI ANTICHE VARIETÀ LOCALI" (CLICCARE QUI) 

VERSO META' APRILE SI TERRA' UNA GIORNATA DI APPROFONDIMENTO IN CUI VERRANNO CONSEGNATI I SEMI E LE SCHEDE TECNICHE DI COLTIVAZIONE... 
OVVIAMENTE IN TALI PROGETTI NON E' CONSENTITO L'UTILIZZO DI PRODOTTI CHIMICI DI SINTESI (si seguiranno disciplinari biologici)

..GRAZIE ALLA BIODIVERSITÀ COSTRUIAMO COMUNITA'..


 

lunedì 14 marzo 2016

Domenica 20 Marzo presentazione del Progetto di Miglioramento Genetico partecipativo

DOMENICA 20 MARZO SI TERRA' A SEDICO, PRESSO VILLA PATT 
(CON INIZIO ALLE ORE 16,00)

 un incontro per illustrare, far conoscere e costruire assieme il progetto dal titolo: MIGLIORAMENTO GENETICO PARTECIPATIVO DI ANTICHE VARIETÀ LOCALI

Progetto che riguarda la riproduzione, la selezione e il miglioramento in campo di varietà antiche, tipiche, locali di FAGIOLI, MAIS e CEREALI.

Un progetto, aperto a tutti, che ha la finalità di
promuovere, grazie al supporto di tecnici, esperti, enti ed associazioni, la selezione delle sementi di varietà riproducibili, locali e tipiche, in campo, con metodologie scientifiche capaci di migliorare la salubrità, la qualità, la produttività delle sementi stesse. 
Cio' comporta si un evidente miglioramento delle varietà coinvolte nel progetto, ma anche una conoscenza e un sapere diffuso tra i partecipanti riguardanti la selezione, la conservazione e l'utilizzazione delle sementi stesse
Il progetto sarà articolato su più livelli, da quelli più semplici, ma comunque molto importanti di riproduzione e selezione in campo a quelli più articolati e efficaci di miglioramento genetico.
Tutto cio' è reso possibile da una serie di
collaborazioni molto importanti con il CREA di Bergamo (specializzato in Mais e cereali) e con il genetista di fama mondiale Salvatore Ceccarelli
Non mancherà il supporto tecnico riguardanti le metodologie di coltivazione (che escludono ogni sostanza chimica di sintesi)
Durante la giornata di domenica 20 marzo avremo modo di illustrare i vari progetti, di rispondere alle domande di quanti sono interessati a seguire o aderire al progetto e di costruire assieme una serie di progetti utili al buon funzionamento del progetto stesso
Ovviamente il progetto è aperto a tutti, vi possono aderire, dare il loro contributo o sostenerlo singoli cittadini, associazioni, gruppi, realtà varie, enti e Comuni
Il programma della giornata sarà così articolato:

Programma indicativo della giornata:
- presentazione del progetto evidenziando le finalità dello stesso

- introduzione alla riproduzione delle sementi con uno sguardo alle caratteristiche botaniche delle varietà

- visione di un breve video sulla selezione in campo
- progetto Fagioli
. progetto mais
. progetto cereali
- microfono aperto, discussione e adesioni al progetto
Questo sarà il primo di una serie di incontri. Già in programma una serie di appuntamenti sia tecnico-teorici con esperti che pratici in campo.
Vi aspettiamo Domenica 20 marzo a Sedico!!!!