venerdì 31 marzo 2017

Permacultura e Food forest 2017

Permacultura e Food forest
La stagione 2017 è alle porte, e allora non bisogna arrivare impreparati!
Condividiamo con Voi 2 locandine interessanti: 
La prima si tratta di un corso di permacultura che si terrà a Valmorel

La seconda invece per un corso di Food Forest, che si terrà presso la biblioteca di Limana
E' proprio vero, non si smette mai di imparare. 
E allora che cosa aspettiamo?! Forza che c'è ancora posto!


martedì 28 marzo 2017

A scuola con Luca Conte

A SCUOLA CON LUCA CONTE
 
SABATO 1 APRILE Coltivare Condividendo vi aspetta a Sedico presso Villa Patt per una lezione tenuta dall'agronomo Luca Conte (della Scuola
Esperenziale) sulla "fertilità del suolo e tecniche di coltivazione biologiche"
Il tutto avrà inizio alle ore 14.45 presso la sala conferenze

Al termine della lezione ci sarà la condivisione delle sementi per chi vorrà partecipare ai progetti di riproduzione, selezione e miglioramento genetico partecipativo in campo


mercoledì 8 marzo 2017

APPUNTAMENTI DI MARZO 2016

Sono da poco tornati da Roma, dove sono stati mostrati durante la trasmissione televisiva Geo&Geo, e ora sono porti a girovagare per il Veneto. 
I fagioli antichi, tipici, bellunesi saranno protagonisti di una serie di manifestazioni che caratterizzeranno il mese di marzo.

Domenica 12 marzo saremo a CASTELFRANCO VENETO (TV) ospiti del ristorante stellato Feva. Un ottimo connubio biodiversità e cucina, sapori antichi intrisi di storia e tradizione affidati a capacità di proporre e accostare gusti. 
Per avere maggiori informazioni cliccare qui

Domenica 19 saremo invece a Mogliano veneto ospiti degli amici di altro mercato




Infine  il 26 marzo saremo a Lonigo (VI) alla giornata dedicata alla biodiversità

Vi aspettimo!!!!

Da aprile saremo invece presenti nel bellunese e in Primiero...
..tempo permettendo tornerà lo storico appuntamento con "CHI SEMINA RACCOGLIE" ...

Da non scordare che proseguono i nostri progetti in difesa della biodiversità   Per conoscerli cliccare qui

giovedì 2 marzo 2017

Recuperare, moltiplicare, diffondere la biodiversità.. progetti 2017

Recuperare, moltiplicare, migliorare, diffondere la biodiversità è una delle prerogative del Gruppo Coltivare Condividendo. Il tutto fatto in maniera partecipata e partecipativa, condividendo conoscenze, saperi, metodi e pratiche, avvalendosi della consulenza di tecnici ed esperti.

I semi che in questi anni abbiamo recuperato in zona, che abbiamo moltiplicato e migliorati geneticamente in campo, che abbiamo affidato a coltivatori affinchè li coltivassero in modo sano e sostenibili (senza uso di chimica di sintesi) NON hanno mai visto un laboratorio o una ditta sementiera. Sono sementi tramandate di generazione in generazione, che affideremo ai nostri figli e nipoti.

Con questo spirito stiamo avviando e continuando una serie di progetti anche in questo 2017.

Già partito il progetto di "moltiplicazione, selezione e miglioramento genetico partecipativo in campo di antiche varietà locali": Lo scorso anno questo progetto ci ha dato molte soddisfazioni, sia per il buon numero di partecipanti, che per i risultati ottenuti. Siamo riusciti ad aumentare la quantità di seme di una decina di varietà di fagioli, e accantonato una buona quantità di "buon seme" di 6 varietà di fagioli e 6 di mais. Sementi che non resteranno chiuse in un frigo ma verranno affidate a coltivatori desiderosi di prendersi cura di questa varietà "riproducibili e non manipolate".
Abbiamo già fatto i primi incontri, decisamente molto interessanti, con una quindicina di "nuovi" coltivatori, il progetto è comunque ancora aperto a chi desideri partecipare ai progetti sia di moltiplicazione che di selezione e miglioramento genetico in campo 
(lo scorso anno abbiamo adottato questa metodologia)

 Progetto scuole. Teniamo molto a questo progetto che prevede incontri in classe (teorici) in cui portiamo le sementi antiche bellunesi per farle conoscere a bambini e ragazzi, ma anche
collaborazioni per realizzare orti scolastici. Affidiamo sementi riproducibili e aiutiamo nella coltivazione (biologica) e selezione delle sementi. A cio', spesso, si affiancano progetti di psicomotricità e lezioni sulla nutrizione. Lo scorso anno abbiamo affidato alla scuola primaria di Soranzen (Cesiomaggiore) i semi di nonno Mario e i risultati di coltivazione e riproduzione sono stati decisamente buoni.
(per avere maggiori informazioni cliccare qui)

progetto "biblioteche dei semi" progetto il cui nome è ancora in definizione. Copiando progetti simili sparsi in varie realtà italiane, da quest'anno, costruiremo una serie di spazi in aziende e campi di partecipanti ai nostri progetti, delle vere e proprie biblioteche dei semi antichi. In questi luoghi sarà possibile vedere e conoscere una serie di sementi di fagioli, mais, cereali, orticole ecc... condividere conoscenze e ricevere dei semi di queste varietà, con l'impegno di restituirne una parte in futuro. 
Attualmente hanno aderito al progetto: 
- Az. Andrea Turrin (San Siro - Valle di Seren BL), 
- Vivaio biologico il Ruscello (Porcen di Seren del Grappa BL) 
- Johannes Keintzel (Maran di Sospirolo BL)  
- Az Simone Gaio (Imer - primiero TN) Ma come detto il progetto è in piena costruzione

Oltre a questi molti altri sono i progetti in costruzione, e siamo sempre disponibili ad accogliere ogni proposta ed iniziativa. 
Per ogni informazione siamo contattabili telefonicamente, via mail o in qualche piazza o luogo in cui siamo ben felici di portare le nostre sementi o raccontare le nostre esperienze